Audi Melges 20 Gold Cup, Italian's smile

Saturday, 10 December 2011


Raggiunto nella tarda serata di ieri dalla notizia della squalifica rimediata nella terza prova in seguito alla protesta presentata dai canadesi di Touch2Play, l'equipaggio di B-LinSailing (oggi 2-4-6) ha reagito da par suo, confermandosi tra i protagonisti assoluti dell'Audi Melges 20 Gold Cup in corso di svolgimento a Miami.

Scesi in acqua determinati a riprendere la testa della classifica, Luca Lalli, Lorenzo Bressani e Federico Michetti sono infatti riusciti nell'intento, grazie a tre prove particolarmente ispirate e al conteggio dello scarto, applicato in automatico al termine della sesta manche.

Impresa non da poco, visto che anche oggi, nonostante la rotazione della brezza verso levante, la Biscayne Bay non è venuta meno alla sua fama di specchio acqueo dalla difficile interpretazione.

"Ieri sera, ricevuta la notizia della squalifica, ci siamo detti che la cosa migliore era fare finta di niente e presentarci all'appuntamento con le prove odierne più determinati che mai - ha spiegato Federico Michetti, trimmer di B-LinSailing - Del resto, con Rufo in forma strepitosa e Luca in grado di far camminare la barca veloce in ogni condizione, sapevamo di avere le carte in regola per far bene. Siamo molto sereni ed è nostra intenzione continuare a mettere un piede davanti all'altro: siamo poco oltre metà campionato e non è tempo di fare calcoli".  

Regolare al punto da non essere mai finito oltre la sesta piazza - risultato ottenuto sia nella prova "incriminata" che nell'ultima di oggi - B-LinSailing ha chiuso la giornata odierna con un punto di margine su Shimmer (5-3-1), che affida le chiamate a Harry Melges, e Layline-Gill Racing Team (3-23-4), confermatosi equipaggio di ottima qualità.

In quarta posizione, a dieci punti dalla vetta, si conferma Stig (1-7-7) di Alessandro Rombelli, l'unico, oltre a B-LinSailing, a non essere mai finito oltre la decima posizione.

Positive le performance della quasi totalità dei team italiani impegnati tra le boe del Coconut Grove Sailing Club.

I campioni uscenti di Reggini Sailing Team (6-1-25) si sono cavati la soddisfazione di un nuovo successo di giornata e sono saliti in ottava posizione, da dove puntano il due volte campione statunitense Bacio (4-13-2) di Michael Kiss, titolare della sesta piazza. Un peccato per il risultato della sesta prova, determinato da un'incomprensione tra il tattico Branko Brcin e il timoniere Franceso Farneti, che spiega: "In prossimità della prima boa di bolina, Branko mi ha chiesto di passare a poppa di un gruppetto di imbarcazioni. Ho capito il contrario ed ecco spiegato il perchè del nostro venticinquesimo posto".

Azioni in crescita anche per Turnover (16-5-8) di Renato Vallivero, salito al dodicesimo posto grazie a due piazzamenti nei dieci, i primi della serie, e per Fremito d'Arja (13-10-12) di Dario Levi e del tattico Andrea Casale, per tre volte vicino alla decima posizione e attualmente al quattordicesimo posto della classifica provvisoria.

Risale la china 3Menda (17-18-11). L'Audi Melges 20 di Federico Albano è passato dal ventitreesimo al diciottesimo posto, dimostrando di avere le carte in regola per ambire a una piazza nel quindici. 

L'Audi Melges 20 Gold Cup riprenderà nella tarda mattinata di domani. I bollettini parlano di venti leggeri provenienti da est-nordest e il Comitato di Regata ha in animo di far disputare due prove e lasciarne altrettante per il gran finale di domenica. 

Audi Melges 20 Gold Cup
1. B-LinSailing, ITA, 2-1-(DSQ)-2-4-6, pt. 15
2. Shimmer, USA, (12)-2-5-5-3-1, pt. 16
3. Layline-Gill Racing Team, USA, 3-5-1-3-(23)-4, pt. 16
4. Stig, USA, 4-(9)-6-1-7-7, pt. 25
5. Red Sky, USA, (22)-7-4-7-9-3, pt. 30

Gianna Buriani 

See Melges 20 images

Last Updated ( Saturday, 10 December 2011 )